Anveo EDI Connect / Config / Argomenti avanzati / Funzioni integrate
Questa è una traduzione automatica. Il messaggio originale è disponibile in Inglese.

Funzioni integrate

Anveo EDI Connect ha un sacco di funzioni integrate. La maggior parte di essi sono disponibili in tutte le mappature, alcuni sono specifici della mapping. Potete usare le funzioni, per esempio, sulle espressioni di origine e sui condizionali. Le funzioni build-in possono essere selezionate come qualsiasi altra funzione definita nella codeunit ANVEDI Callback.

Le seguenti funzioni sono disponibili globalmente:

TableName

COUNT

Restituisce il numero di record all’interno del filtro.

ISEMPTY

Restituisce True, se non c’è nessun record all’interno del filtro. In altre parole, il conteggio è uguale a zero.

TRANSMISSION

TESTFLAG

Se la trasmissione corrente è contrassegnata come test.

DATABASE

COMMIT

Questa funzione è pericolosa. Usate questa funzione solo se sapete cosa state facendo ed è assolutamente necessario.

Commette la transazione corrente del database e restituisce sempre true. L’uso di questa funzione può interrompere la funzionalità di registrazione degli errori del mapping e può provocare dati indesiderati nel database.

SYSTEM

WORKDATE

Restituisce la data di lavoro corrente di Microsoft Dynamics 365 Business Central.

TODAY

Restituisce la data di oggi.

TIME

Restituisce l’ora corrente.

CURRENTDATETIME

Restituisce la data/ora corrente.

CREATEDATETIME

Restituisce un’informazione combinata di data e ora da due valori separati.

Date

La parte della data

Time

La parte del tempo

CALCDATE

Restituisce una data calcolata. Si prega di vedere la guida allo sviluppo di Microsoft Dynamics 365 Business Central per maggiori dettagli.

DateExpression

L’espressione di calcolo.

Date

La data su cui si basa il calcolo.

FORMAT

Richiama la funzione interna del Microsoft Dynamics 365 Business Central “FORMAT”. Si prega di vedere la guida allo sviluppo di Microsoft Dynamics 365 Business Central per maggiori dettagli.

Value

Il valore di origine.

Length

La lunghezza massima.

FormatStr/Number

La stringa di formato o il numero di formato.

COPYSTR

Ottiene una sottostringa dell’input. Richiama la funzione interna Microsoft Dynamics 365 Business Central “COPYSTR”. Si prega di vedere la guida allo sviluppo di Microsoft Dynamics 365 Business Central per maggiori dettagli.

String

La stringa di input.

Position

La posizione di partenza. Il primo carattere è indicizzato con 1. Se la posizione è superiore alla lunghezza della stringa in ingresso, viene restituita una stringa vuota.

Length

Il conteggio dei caratteri che dovrebbero essere restituiti. Se l’input è troppo corto, viene restituita la sottostringa dalla posizione alla fine della stringa.

STRLEN

Restituisce il conteggio dei caratteri della stringa di input.

String

La stringa di input di cui viene restituita la lunghezza.

STRCONCAT

Concatena tutte le stringhe che vengono passate a questa funzione. Questa funzione è speciale perché non è necessario utilizzare tutti i parametri. Se non si configura un parametro, non sarà utilizzato.

String 1

La stringa di input.

String 2

La stringa di input.

String 3

La stringa di input.

String 4

La stringa di input.

String 5

La stringa di input.

DELCHR

Rimuove i caratteri da un input. Richiama la funzione interna Microsoft Dynamics 365 Business Central “DELCHR”. Si prega di vedere la guida allo sviluppo di Microsoft Dynamics 365 Business Central per maggiori dettagli.

String

La stringa di input.

Where

Potete specificare dove volete cancellare i dati:

<

All’inizio della stringa

>

Alla fine della stringa

=

In qualsiasi posizione

Which

I caratteri da cancellare. Se questo parametro è vuoto, il modulo rimuoverà gli spazi.

CONVERTSTR

Cambia i caratteri di input in quelli di output. Chiama la funzione interna Microsoft Dynamics 365 Business Central “CONVERTSTR”. Si prega di vedere la guida allo sviluppo di Microsoft Dynamics 365 Business Central per maggiori dettagli.

String

La stringa di input.

FromCharacters

I caratteri di input come una stringa, senza delimitatori.

ToCharacters

I caratteri di destinazione. Questa stringa deve essere della stessa lunghezza dei caratteri di input e specifica la sostituzione della stringa di input nella stessa posizione.

PADSTR

Imbottiglia una stringa alla lunghezza data. Il testo è allineato a sinistra. Le opzioni di uscita del convertitore ti danno più controllo e sono preferite a questa funzione. Chiama la funzione interna Microsoft Dynamics 365 Business Central “PADSTR”. Si prega di vedere la guida allo sviluppo di Microsoft Dynamics 365 Business Central per maggiori dettagli.

String

La stringa di input.

Length

La lunghezza della stringa di destinazione.

PadCharacter

Il carattere usato per imbottire la stringa.

INCSTR

Aumenta di uno un numero all’interno di una stringa. Chiama la funzione interna Microsoft Dynamics 365 Business Central “INCSTR”. Si prega di vedere la guida allo sviluppo di Microsoft Dynamics 365 Business Central per maggiori dettagli.

String

La stringa di input.

CREATEGUID

Crea un nuovo GUID e restituisce il valore.

COMMUNICATION

GETLASTNUMBER

Richiede un setup nel canale di comunicazione.

C’è una nuova funzione GETLASTNUMBER2 che restituisce solo il numero e si può usare la formattazione del convertitore per cambiare il formato.

Restituisce l’ultimo numero di comunicazione usato, riempito da 0 a 5 caratteri.

GETNUMBER

Richiede un setup nel canale di comunicazione.

C’è una nuova funzione GETNUMBER2 che restituisce semplicemente il numero e si può usare la formattazione del convertitore per cambiare il formato.

Restituisce il numero successivo del canale di comunicazione riempito da 0 a 5 caratteri.

GETLASTNUMBER2

Richiede un setup nel canale di comunicazione.

Restituisce l’ultimo numero di comunicazione usato.

GETNUMBER2

Richiede un setup nel canale di comunicazione.

Restituisce il numero successivo del canale di comunicazione.

RESET_PRESETS

Questa funzione funziona solo per i file in uscita e prima che l’esportazione mapping sia avviata. Nell’esportazione mapping non si può più cambiare il valore. Resetta tutti i valori pre-selezionati per la comunicazione, come il EDI Communication Channel e il EDI Communication Partner. È possibile reimpostare i valori del concetto di transazione commerciale e i valori che sono impostati da precedenti o nella mapping corrente.

SET_COMMUNICATION_CHANNEL

Questa funzione funziona solo per i file in uscita e prima che l’esportazione mapping sia avviata. Nell’esportazione mapping non si può più cambiare il valore. Imposta il EDI Communication Channel che deve essere usato per i dati in uscita.

SET_RECEIVER_PARTNER
alias SET_RECEIVER_PARTY

Questa funzione funziona solo per i file in uscita e prima che l’esportazione mapping sia avviata. Nell’esportazione mapping non si può più cambiare il valore. Imposta il EDI Communication Partner che deve essere usato per il ricevitore sui dati in uscita.

SET_RECEIVER_IDENTIFICATION

Questa funzione funziona solo per i file in uscita e prima che l’esportazione mapping sia avviata. Nell’esportazione mapping non si può più cambiare il valore. Imposta l’identificazione del ricevitore per la trasmissione in uscita. Per i canali di comunicazione SMTP in uscita, l’ID del destinatario è usato come indirizzo e-mail del destinatario.

SET_SENDER_PARTNER
alias SET_SENDER_PARTY

Questa funzione funziona solo per i file in uscita e prima che l’esportazione mapping sia avviata. Nell’esportazione mapping non si può più cambiare il valore. Imposta il EDI Communication Partner che deve essere usato per il mittente sui dati in uscita.

SET_SENDER_IDENTIFICATION

Questa funzione funziona solo per i file in uscita e prima che l’esportazione mapping sia avviata. Nell’esportazione mapping non si può più cambiare il valore. Imposta l’identificazione del mittente per la trasmissione in uscita. Per i canali di comunicazione SMTP in uscita, l’ID del mittente è usato come indirizzo e-mail del mittente.

GET_RECEIVER_IDENTIFICATION

Questa funzione funziona solo per i dati in entrata. Ottiene l’identificazione del ricevitore dalla trasmissione in arrivo. Nel caso di un canale POP3 questo è l’indirizzo e-mail del destinatario.

GET_SENDER_IDENTIFICATION

Questa funzione funziona solo per i dati in entrata. Ottiene l’identificazione del ricevitore dalla trasmissione in arrivo. Nel caso di un canale POP3 questo è l’indirizzo e-mail del mittente.

DIALOG

CONFIRM

Apre una finestra di dialogo di conferma. Questo può essere utile per i test, ma di solito è una cattiva idea nelle mappature produttive, poiché non possono essere eseguite in background/lavoro.

Apre una casella di conferma e restituisce il valore scelto dall’utente: True per yes; o False per no.

String

Il testo mostrato all’utente.

COMPANYINFORMATION

L’oggetto COMPANYINFORMATION permette di accedere facilmente alla tabella Company Information, senza bisogno di aggiungere un ciclo di tabelle alla mapping.

Name

Ottiene la colonna “Nome” dalla tabella Company Information.

Name 2

Ottiene la colonna “Nome 2” dalla tabella Company Information.

Home Page

Ottiene la colonna “Home Page” dalla tabella Company Information.

Address

Ottiene la colonna “Indirizzo” dalla tabella Company Information.

Address 2

Ottiene la colonna “Indirizzo 2” dalla tabella Company Information.

City

Ottiene la colonna “Città” dalla tabella Company Information.

Post Code

Ottiene la colonna “Post Code” dalla tabella Company Information.

Country/Region Code

Ottiene la colonna “Codice paese/regione” dalla tabella Company Information.

Phone No.

Ottiene la colonna “Phone No.” dalla tabella Company Information.

Phone No. 2

Ottiene la colonna “Phone No.” dalla tabella Company Information.

Fax No.

Ottiene la colonna “Fax No.” dalla tabella Company Information.

E-Mail

Ottiene la colonna “E-Mail” dalla tabella Company Information.

Telex No.

Ottiene la colonna “Telex No.” dalla tabella Company Information.

GLN

Questo campo è speciale.

Se c’è un valore nella colonna Global Identification Number nella tabella EDI Setup viene usato quel valore. Altrimenti il modulo cercherà di ottenere il contenuto del campo numero 90 dalla tabella Company Information. Se questo fallisce, viene restituita una stringa vuota.

VAT Registration No.

Ottiene la colonna “Partita IVA” dalla tabella Company Information.

Registration No.

Ottiene la colonna “Numero di registrazione” dalla tabella Company Information.

Giro No.

Ottiene la colonna “Giro No.” dalla tabella Company Information.

Bank Name

Ottiene la colonna “Bank Name” dalla tabella Company Information.

Bank Branch No.

Ottiene la colonna “Bank Branch No.” dalla tabella Company Information.

Bank Account No.

Ottiene la colonna “Bank Account No.” dalla tabella Company Information.

Ship-to Name

Ottiene la colonna “Ship-to Name” dalla tabella Company Information.

Ship-to Name 2

Ottiene la colonna “Ship-to Name 2” dalla tabella Company Information.

Ship-to Address

Ottiene la colonna “Ship-to Address” dalla tabella Company Information.

Ship-to Address 2

Ottiene la colonna “Ship-to Address 2” dalla tabella Company Information.

Ship-to City

Ottiene la colonna “Ship-to City” dalla tabella Company Information.

Ship-to Contact

Ottiene la colonna “Ship-to Contact” dalla tabella Company Information.

Ship-to Post Code

Ottiene la colonna “Ship-to Post Code” dalla tabella Company Information.

Ship-to County

Ottiene la colonna “Ship-to County” dalla tabella Company Information.

GetInvoiceLines

Restituisce una tabella temporanea con le linee di fatture registrate associate a questa linea. Per utilizzare questa funzione, dovete aggiungere un ciclo di tabella nel mapping con la tabella Sales Invoice Line in modalità di lettura temporanea. Potete poi usare questa funzione come InitFunction di quel ciclo. Nel mapping si può accedere ai dati della tabella temporanea, come a qualsiasi altra istanza di tabella.

Se la Credit Memo Line è applicata a un’entrata nella tabella Item Ledger Entry la funzione cerca nella tabella Value Entry le entrate che sono di tipo fattura di vendita e restituisce i dati della tabella Sales Invoice Line.

Parametri:

Document No.

Il numero di intestazione della fattura di vendita inviata.

Line No.

Il numero di linea della fattura di vendita inviata.

GetShipmentLines

Restituisce una tabella temporanea con le linee di spedizione associate a questa linea. Per utilizzare questa funzione, dovete aggiungere un ciclo di tabella nel mapping con la tabella Sales Shipment Line in modalità di lettura temporanea. Potete poi usare questa funzione come InitFunction di quel ciclo. Nel mapping si può accedere ai dati della tabella temporanea, come a qualsiasi altra istanza di tabella.

Se la Credit Memo Line è applicata a un’entrata nella tabella Item Ledger Entry la funzione cerca nella tabella Value Entry delle entrate che sono di tipo fattura di vendita e restituisce i dati della tabella Sales Shipment Line che sono collegati alle fatture di vendita trovate.

Parametri:

Document No.

Il numero di intestazione della fattura di vendita inviata.

Line No.

Il numero di linea della fattura di vendita inviata.

GetReturnReceiptLines

Restituisce una tabella temporanea con le linee di spedizione associate a questa linea. Per utilizzare questa funzione, dovete aggiungere un ciclo di tabella nel mapping con la tabella Return Receipt Line in modalità di lettura temporanea. Potete poi usare questa funzione come InitFunction di quel ciclo. Nel mapping si può accedere ai dati della tabella temporanea, come a qualsiasi altra istanza di tabella.

Tecnicamente stiamo usando la tabella Value Entry filtrata sul tipo Sales Return Receipt e restituiamo i dati dalla tabella Return Receipt Line.

Parametri:

Document No.

Il numero di intestazione della fattura di vendita inviata.

Line No.

Il numero di linea della fattura di vendita inviata.