Anveo EDI Connect / Config / Mappings / Leggere e scrivere i dati della tabella
Questa è una traduzione automatica. Il messaggio originale è disponibile in Inglese.

Leggere e scrivere i dati della tabella

È importante notare che è possibile accedere alle colonne da quell’istanza della tabella solo da linee mapping che sono figli dell’istanza della tabella. L’indentazione delle righe della tabella deve quindi essere fatta in modo tale che tutte le righe che vogliono accedere ai dati siano figli della tabella. A questo scopo, diverse tabelle sono spesso annidate l’una sotto l’altra per accedere a tutti i campi.

Per leggere o scrivere nelle tabelle all’interno del Microsoft Dynamics NAV 2013R2 è necessario dichiarare prima un’istanza di quella tabella nel mapping. Scegliere il Loop di valore nella proprietà mapping line Type. Questo cambierà le proprietà disponibili e aggiungerà una nuova proprietà chiamata Loop Type. Selezionare il valore Table come Loop Type.

Successivamente è possibile configurare le altre proprietà. Sono disponibili le seguenti proprietà:

Loop Type

Il tipo di loop. Selezionare il valore Table per accedere ai dati della tabella.

Mode

Se leggere i dati da una tabella, scrivere i dati su una tabella (creare un nuovo record) o aggiornare i dati esistenti.

Read

Leggere i dati esistenti. I dati possono essere filtrati. E’ possibile applicare dei filtri, in modo che non venga trovata alcuna registrazione.

Write

Creare un nuovo record nella tabella. A seconda del tipo di formato possono essere creati uno o più record.

Update

Aggiornare un record esistente o, se non esiste, crearne uno nuovo. Il modulo può aggiornare un solo record alla volta, quindi assicurarsi di applicare i filtri in modo da trovare al massimo un record. Per aggiornare più record, è necessario creare un loop di tabella che legge i dati e una seconda istanza di quella tabella in modalità di aggiornamento filtrata alla chiave primaria del record attualmente letto.

Table

Seleziona la tabella sorgente/target da Microsoft Dynamics NAV 2013R2. È possibile inserire il nome della tabella o il suo ID.

Name

Il nome di questa istanza di tabella nel mapping. Il nome viene utilizzato per differenziare le diverse istanze della stessa tabella. Pensateci, come un nome di variabile.

Data View

Questa proprietà è nuova nella versione 4.00 del modulo.

All Records

Non applicare filtri speciali. È comunque possibile filtrare i dati con le proprietà riportate di seguito.

Post Process Record

Utilizzabile solo se questo mapping funziona come post-processing. Filtrare l’istanza della tabella al record su cui è stata definita la post-elaborazione.

Business Transaction Data

Utilizzabile solo se questo mapping viene eseguito all’interno di una transazione commerciale. Filtra i dati nei dati delle transazioni commerciali (ad es. i dati del lavoro).

Named Table View

Filtra i dati in base a una vista tabellare con nome. Questo può essere uno dei nomi delle viste a tabella incorporate o qualsiasi vista a tabella definita dalla programmazione. Una nuova proprietà sarà disponibile per selezionare il nome.

Table View Name

Questa proprietà è disponibile solo se la Data View è impostata su Named Table View View. È possibile utilizzare qualsiasi vista tabellare definita da codice, o una delle seguenti viste speciali:

TRANSMISSION

Se c’è una trasmissione in arrivo, è possibile accedervi con questa vista tabellare.

PROCESSINGQUEUE

Se il mapping è in esecuzione come gestore di errori, è possibile utilizzare questo filtro per accedere alla voce della coda di elaborazione fallita.

POST_PROCESS_REC
DEFAULT

Questi nomi dei filtri sono di solito usati dal modulo per memorizzare informazioni sul record post-processo. Si dovrebbe invece impostare il valore della Data View su Post Process Record. Ma se si aggiornano le mappature da vecchie versioni del modulo, si potrebbero trovare ancora questi valori, che funzioneranno ancora.

I nomi possono anche essere definiti da codice personalizzato e contenere qualsiasi filtro. Si consiglia di non utilizzare più questi nomi. Si prega di utilizzare un nome di filtro parlante o CUSTOM.

Limit Count

Questa proprietà è nuova in Anveo EDI Connect 4.00.

Disponibile solo in modalità lettura. Specifica se si vuole limitare il numero di record che si possono trovare. Può essere utilizzato per selezionare solo il primo o l’ultimo record in combinazione con la proprietà di ordinamento.

True

Limitare i record al conteggio specificato.

False

Non limitare i record restituiti.

Select Top

Disponibile solo se Limit Count è impostato su True. Il numero massimo di record da utilizzare.

Table View

Solo lettura. Raggruppa altre proprietà. Il nome Table View viene utilizzato nella programmazione del Microsoft Dynamics NAV 2013R2 per descrivere la combinazione dei filtri di ordinamento e dei filtri costanti su una tabella. Abbiamo usato questo nome per facilitare l’uso del modulo da parte dei programmatori C/AL, pensandolo come un filtro costante e un valore iniziale.

Key

La chiave che dovrebbe essere utilizzata per lo smistamento. Può essere vuoto.

Order

L’ordine in cui la chiave viene applicata. L’impostazione predefinita è Ascending.

Filter

I filtri che sono costanti o in altre parole non dipendono dai dati di un’altra tabella. È possibile filtrare tutte le colonne dalla tabella.

Se la Mode della tabella è Write i filtri vengono applicati come valori iniziali alla tabella. Quindi si può anche usare il filtro per specificare alcuni dei valori delle colonne per i nuovi record.

Data Item Link

Questa proprietà viene utilizzata per definire la relazione con un’altra tabella. Questa è una lista di valori. Si seleziona prima la colonna dall’istanza della tabella attuale e poi un’altra tabella e campi. Questa proprietà viene utilizzata per definire la relazione chiave esterna.

Supponiamo di avere un’istanza della tabella del EDI Document nella mapping e da bambino un’istanza della EDI Document Line della tabella. Per specificare che la riga appartiene al documento di intestazione, si definisce il Data Item Link as:

"Document Type"="EDI Document"."Document Type", "Document No."="EDI Document"."No.", "Document Version No."="EDI Document"."Version No."

Questo filtrerà le colonne specificate al valore del documento di intestazione. In modalità di lettura si ottengono solo le linee appartenenti al documento. In modalità scrittura le colonne saranno popolate con i dati del documento, in modo che la riga appartenga all’intestazione.

Se la Mode della tabella è Write il Data Item Link viene applicato come valore iniziale alle colonne della tabella. Quindi potete anche usare il Data Item Link per specificare alcuni dei valori delle colonne per i nuovi record.

Temporary

Si tratta di una proprietà avanzata e normalmente nascosta.

Specifica che si desidera utilizzare una tabella temporanea. Una tabella temporanea è più recente scritta nel database.

Init Function

Questa proprietà è nuova in Anveo EDI Connect 4.00.

La proprietà della funzione init è disponibile solo se la proprietà Temporary è impostata su True. Questa funzione serve a popolare la tabella temporanea, quando viene inizializzata.

Object

Il nome dell’oggetto su cui è definita la funzione.

Property/Function

Il nome della funzione. La funzione dovrebbe restituire un oggetto di tipo Codeunit ANVEDI Variant che punta ad un RecordRef che contiene i dati iniziali.

Company

Si tratta di una proprietà avanzata e normalmente nascosta.

La società il record viene letto da/scritto a. Questo può essere utilizzato per accedere ai dati di un’altra azienda.

Non cambiate l’azienda sulle istanze sul tavolo in modalità scrittura, se non sapete cosa state facendo. Tutti i trigger vengono eseguiti in base ai dati dell’azienda attuale, in modo da non dover mai scrivere direttamente su una tabella standard in un’altra azienda.

TotalFields

È possibile specificare le colonne, per le quali il modulo calcolerà automaticamente una somma. È possibile leggere i valori sommati dalla tabella accedendo alle colonne dopo il ciclo di tabelle e non come linea figlia del ciclo di tabelle.

Register Errors On Instance

Questa proprietà è nuova in Anveo EDI Connect 4.00.

Si tratta di una proprietà avanzata e normalmente nascosta. Se si desidera registrare automaticamente gli errori dopo questa riga in questa istanza di tabella.

True

Registrare gli errori su questa istanza di tabella. Questo ha senso per le tabelle tampone.

False

Non registrare errori su questa istanza di tabella. Questo ha senso se l’istanza accede, ad esempio, alle informazioni secondarie della tabella.

Linked Documents

Si tratta di una proprietà di sola lettura per raggruppare le proprietà dei bambini.

Create Linked Documents

Se si desidera creare voci nella tabella dei documenti collegati per questa istanza di tabella. Impostando questa opzione su True sarà possibile navigare dalla EDI Processing Queue, dalla EDI Transmission (se presente) e dalla EDI Business Transaction (se presente) a questa tabella.

Linked Tables

Questa proprietà è disponibile solo se Create Linked Documents è impostato su True. Da questo mapping è possibile specificare altre istanze di tabella che devono essere collegate all’istanza di tabella corrente. Questo consente, ad esempio, di navigare sul EDI Document per navigare verso altri documenti collegati, come un’intestazione di vendita creata.

Internal No. Display Field

È possibile selezionare la colonna che deve essere utilizzata per il numero interno, ogni volta che viene creata una voce di documento collegata per questa istanza di tabella.

External No. Display Field

È possibile selezionare la colonna che deve essere utilizzata per il numero esterno, ogni volta che viene creata una voce di documento collegata per questa istanza di tabella.

Post-Processing

Permette di specificare una o più azioni che devono essere eseguite su ogni record di questa istanza della tabella, dopo che il mapping è stato terminato con successo. Le post-elaborazioni non vengono eseguite, se ci sono stati errori. Potete saperne di più nella sezione post-processi.

Min. Repeat

Se si inserisce un numero, il mapping lancia un errore, se non si raggiunge la ripetizione minima specificata.

Min. Repeat Error Message

Il messaggio di errore che dovrebbe essere sollevato se il conteggio minimo di record non viene trovato.

Max. Repeat

Se si inserisce un numero, il mapping lancia un errore, se non si raggiunge la ripetizione massima specificata.

Max. Repeat Error Message

Il messaggio di errore che dovrebbe essere aumentato se il numero massimo di record viene superato.