Anveo EDI Connect / Config / Scambio di dati / ANVEDI Email Communication
Questa è una traduzione automatica. Il messaggio originale è disponibile in Inglese.

ANVEDI Email Communication

Richiede Anveo EDI Connect versione 5.0.0.17 e Microsoft Dynamics Business Central V19 o più recente.

Questa codeunit consente di inviare messaggi EDI come e-mail, utilizzando la funzionalità e-mail integrata di Dynamics. È necessario configurare prima l’impostazione della posta elettronica di Dynamics. È possibile provare a selezionare l’codeunit nel canale di comunicazione inserendo l’ID dell Codeunit 5327389.

Configurazione

La configurazione di base, come il server e il mittente, viene eseguita nella configurazione dell’account e-mail di Dynamics. Nel canale di comunicazione è possibile assegnare il canale di comunicazione a uno scenario e-mail. Lo scenario può essere assegnato a un account e-mail specifico. In questo modo è possibile utilizzare più account e indirizzi di mittente. Il modulo fornisce due scenari di posta elettronica “Dati EDI” e “Notifica EDI”, ma è possibile utilizzare qualsiasi scenario dal sistema o da qualsiasi estensione (compresa la propria).

Campi

Communication Channel Code

Questo campo fa parte della chiave primaria. Questo campo viene compilato automaticamente.

Description

Una descrizione del server / delle impostazioni.

Email Scenario

Selezionate lo scenario di posta elettronica da Dynamics. Lo scneario viene utilizzato per trovare l’account di posta elettronica per l’invio dei dati.

Fallback Recipient

Se durante la creazione del messaggio non viene trovato alcun destinatario di posta elettronica, viene utilizzato il fallback di questo campo.

Subject

Per l’oggetto si possono usare gli stessi segnaposto del modello del nome del file.

Send File as Attachment

Se inviare i dati come corpo o come allegato.

Filename Template

Una stringa modello per costruire il nome del file per i file in uscita. È possibile utilizzare qualsiasi testo costante valido all’interno dei nomi dei file. Supportiamo diverse variabili globali che possono essere utilizzate all’interno del nome del file. Poiché il modulo non conosce il contenuto del file e le strutture buffer utilizzate, non è possibile accedere direttamente ai dati del file.

Sono disponibili le seguenti variabili:

{Entry No.}

Il numero di entrata della trasmissione. Può essere usato per generare un nome di file unico.

{Description}

La descrizione della trasmissione.

{Sender Party}

Deprecato. Alias per {Sender Partner}.

{Sender Partner}

Il codice partner del mittente.

{Sender Identification}

L’identificazione del partner mittente.

{Receiver Party}

Deprecato. Alias per {Receiver Partner}.

{Receiver Partner}

Il codice del partner del ricevitore.

{Receiver Identification}

L’identificazione del partner ricevente.

{Project}

Il progetto della mapping che ha generato i dati.

{Format}

Il formato della mapping che ha generato i dati.

{Code}

Il codice della mapping che ha generato i dati.

{CCYY}

L’anno con informazioni sul secolo, ad esempio 2019.

{YY}

L’anno, ad esempio 19.

{MM}

Il mese a due cifre.

{DD}

Il giorno come due cifre.

{WW}

La settimana solare, rappresentata da due cifre.

{QQ}

Il trimestre, rappresentato da due cifre.

{HH}

L’ora della creazione della trasmissione.

{mm}

Il verbale di creazione della trasmissione.

{ss}

I secondi della creazione della trasmissione.

È possibile creare variabili personalizzate tramite la funzionalità di callback del modulo, se è necessario, ad esempio, includere un numero di documento nel nome del file.